Informazione sugli incidenti in montagna.

Opzioni
davide_crescenzio
Nuovamente salve a tutti. Volevo rendervi partecipi di una mia perplessità, oltre alla costernazione di fronte alla tragedia in cui hanno perso la vita il collega Mario Castiglioni e i clienti, insieme alla moglie. Innanzitutto esprimo il mio più profondo cordoglio per le vittime e a tutti i loro familiari. Detto ciò vengo al dunque, e lo dico qui, tra di noi, e domando: pur non avendo io accesso a nessuna fonte sicura se non i giornali, non è che l’AGAI si sia mosso un po’ troppo velocemente a spiegare l’accaduto fornendo particolari che poi sono stati contestati, a mezzo stampa, da un sopravvissuto alla tragedia? Non era meglio, e più prudente, il semplice e doveroso messaggio di cordoglio e poi chiudersi nel silenzio in attesa dei risultati dell’inchiesta da parte delle autorità competenti? I commenti che possiamo leggere sulla pagina Facebook dell’AGAI, e sul sito montagna.tv fanno pensare. È facile cadere nel tranello della “difesa corporativista” come ho letto, e molti, per vari motivi, non aspettano altro per poter polemizzare. Possiamo avere qualche chiarimento in merito? D’altro canto sarebbe invece interessante e molto istruttivo comprendere le dinamiche dell’accaduto, senza voler cercare colpevoli o responsabilità, per farne tesoro nella nostra professione. Sappiamo che è un argomento delicato ma le analisi obbiettive degli incidenti, o dei mancati incidenti, sono una risorsa preziosa in qualsiasi contesto, e penso che questo forum sia utile anche per questo servizio. Grazie per l’attenzione.

Commenti

Lascia un Commento

Ciao!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare, accedi con le tue credenziali.

Ti informiamo che puoi accedere inserendo email e password dell'Area riservata del sito Guidealpine.it