Lettera del Presidente Conagai Pietro Giglio

Opzioni
davide_crescenzio
Salve,
sarebbe interessante sapere per quale motivo il Presidente Giglio ha mandato la lettera datata 22/01/2019 intitolata "Codice Deontologico" in cui si richiama al rispetto del suddetto codice in riferimento alla formazione di figure professionali in concorrenza con le figure riconosciute dalla legge 6/89. Capisco che si dice il peccato ma non il peccatore, ma se si potesse avere una cronaca, diciamo, "generica" dei fatti, non sarebbe male, anche per sapersi regolare. Su questo filone, quello della formazione intendo, ancora non ho capito come mai in un corso di Guide Vulcanologiche si siano fatte giornate di arrampicata su falesia e manovre in corda corta dentro i canaloni, non mi pare che alle Guide Vulcanologiche competa l'uso di materiale alpinistico e direi che anche questo fa parte del rispetto del codice deontologico da parte delle G.A. e G.A. istruttori, o esagero?
Grazie
Davide

Commenti

  • caruso_paolo

    Scopro soltanto ora che già da molto tempo Davide Crescenzio ha richiesto
    chiarimenti in merito alla lettera del Presidente in carica Pietro Giglio. Mentre
    leggevo per la prima volta quella lettera, ho avuto sentimenti di grande
    perplessità, come ho scritto anche nel post relativo alla zonazione, in cui si evince
    che non esiste alcuna esclusività per gli AMM. Questo è ciò che ho scritto:

    “Inoltre, i liberi professionisti, come indica il nome stesso e come
    sancito dalle leggi italiane ed europee, non sono tenuti a discriminare le
    persone per cui lavorano: in questo senso la lettera di diffida da parte del
    Presidente Pietro Giglio mi ha lasciato abbastanza basito, ma mi auguro che
    entro breve arrivi una lettera di rettifica o che almeno ci venga specificato
    quali sono le figure che dobbiamo rifiutare, in senso lavorativo…”

    Avendo scoperto che la discussione iniziata da Davide risale addirittura a
    gennaio, mi sembra assurdo che nessuno abbia risposto. Anche il fatto che non
    ci sia stato neanche un commento è disarmante, sembra una triste conclusione che
    vede la nostra categoria annientata dalla rassegnazione e da un cinico
    qualunquismo. Deduco quindi che neanche io avrò chiarimenti o rettifiche in
    merito alla lettera del Presidente: siccome, invece, credo che un CHIARIMENTO
    CI DEVE ESSERE FORNITO, se non da parte del Presidente stesso almeno di
    qualcuno che è stato eletto e che è in linea con quella lettera, se ciò non
    avverrà, personalmente non terrò conto di quella comunicazione e non mi preoccuperò di discriminare alcuna persona, sperando di non
    dover far valere i miei diritti di libero professionista davanti alla giustizia,
    cosa che comprometterebbe ulteriormente la nostra stessa categoria. Spero che
    mi sfugga qualcosa, e in questo caso allora vi chiedo gentilmente di darmi i
    chiarimenti del caso, oppure bisognerebbe evitare che si verifichino anche questo
    tipo di errori grossolani da parte del CONAGAI.

    Grazie per l'attenzione

Lascia un Commento

Ciao!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare, accedi con le tue credenziali.

Ti informiamo che puoi accedere inserendo email e password dell'Area riservata del sito Guidealpine.it